Blog

newsletter emmegi marketing

Come creare una newsletter efficace

Scritto da  Mirella Meglio Commenta questo articolo!

Comunicare efficacemente con i clienti è uno degli aspetti più importanti per la tua azienda e oggi voglio fare chiarezza su un argomento che interessa a molti ma che, nella pratica, risulta territorio inesplorato per i più: la Newsletter.

E’ uno strumento di marketing, con delle informazioni, spesso di natura pubblicitaria, inviata via email. La ricevi perché l’hai sottoscritta. Pensa alla quantità di newsletter alle quali ti sei registrato e che ora cestini senza neanche aprire. Questi ragionamenti e valutazioni ti serviranno se stai pensando di lanciare una newsletter sul tuo blog

Per accompagnarti nella comprensione affronteremo questo tema in due step: in questa prima parte iniziamo a comprendere cos’è la newsletter, come si compone e quali vantaggi porta ad aziende ed iscritti. Nei prossimi giorni ti racconteremo in modo pratico quali sono stati i passaggi che abbiamo percorso nelle fasi di creazione della nostra newsletter: Pillole di Marketing. Cominciamo!

A cosa serve la newsletter?

Dal punto di vista dell’azienda che la crea, la newsletter:

• Consente di interagire con le persone stabilendo un rapporto di fiducia. Dietro ad una email c’è una persona in carne ed ossa, con la quale si può parlare.

• Fidelizza i clienti informandoli su ciò che accade in azienda.

• Aumenta il traffico del sito, indirizzando i clienti a visitarlo.

• Supporta la promozione di prodotti e/o servizi.

• Aggiorna sulle ultime novità di un sito o di un settore.

• Permette di diversificare i clienti, ad esempio offrendo sconti e agevolazioni solo agli iscritti.

Perché i tuoi potenziali clienti dovrebbero iscriversi alla tua newsletter?

ECCO ALCUNI VANTAGGI PER CHI SI ISCRIVE AD UNA NEWSLETTER:

• Possibilità di interagire con il gestore della newsletter

• Ricevere novità che riguardano un sito o un blog

• Essere aggiornato su quello che accade nel suo settore di interesse

• Ricevere sconti e offerte: gli iscritti sono persone che dimostrano fedeltà nei confronti di un sito o un blog, è facile che per questo vengano premiati.

Le persone si iscrivono volontariamente alle newsletter, ma spesso accade che dopo poco le percepiscano come una forma di spam.

Questo in genere avviene in tre casi:

1. Quando i messaggi inviati non sono coerenti con gli interessi degli iscritti.

2. Quando la frequenza dei messaggi è elevata e, per questo, risulta invasiva.

3. Quando i contenuti veicolati dalla newsletter sono di scarsa qualità e dunque percepiti come inutili e fastidiosi da chi li riceve.

Nel creare la tua newsletter tieni conto di questo e scrivi pensando ai benefici che vuoi dare alle persone interessate. Poi, se qualcuno non vuole più ricevere la tua mail, dagli la possibilità di farlo inserendo, in basso a caratteri più piccoli, un disclaimer contenente un link per annullare l’iscrizione.

Gestire una newsletter è impegnativo. Hai bisogno di individuare le tue personas e di calibrare la comunicazione sulla base delle loro aspettative.

I contenuti che scegli di veicolare sono la componente più importante: devono essere accattivanti, stimolare le persone ad andare sul sito e risultare utili e coinvolgenti.

Tutto questo senza superare il limite di una pagina.

Grazie all’aiuto dei risponditori automatici puoi programmare la newsletter creando una sequenza di e-mail che verranno inviate con scadenze prestabilite.

Ma com'è fatta una newsletter?

Per rispondere a questa domanda abbiamo pensato di creare questa infografica sulla newsletter per renderti la spiegazione più semplice e piacevole:

A questo punto voglio anche spiegarti cosa si intende quando si parla di Email Marketing: l'Email Marketing è uno degli strumenti più potenti e più utilizzati per raggiungere un target di riferimento ben preciso e profilato.

I buoni risultati di un servizio di Email Marketing risiede nella scelta del database di contatti email e nella costruzione di una campagna email efficace e performante.

Ci sono due tipi di Email Marketing che hanno caratteristiche diverse:

  • DEM (Direct Email Marketing) : è l'email marketing di stampo commerciale, il cui fine è quello di raggiungere nuovi potenziali clienti.
  • NEWSLETTER: invece è l'email marketing che viene inviata periodicamente a lettori, clienti, per farsi conoscere e apprezzare, per creare una relazione con ciascuno di loro. Lo scopo principale è quello di informali riguardo a notizie ed eventi.

Come creare una NEWSLETTER?

Il successo della tua campagna di Email Marketing si fonda sulla capacità di inviare una messaggio efficace a un pubblico potenzialmente interessato. Vediamo quindi insieme alcuni step fondamentali per aiutarti a creare una newsletter.

1) PIATTAFORMA DI INVIO

Ce ne sono di gratuiti e a pagamento, ecco i tre a nostro avviso più interessanti:

MAILCHIMP: è gratis, con versione pro a pagamento. Questo software risultasemplice da usare e per questo molti utenti ne hanno rilasciato feedback positivi. L’opzione più interessante riguarda la possibilità di monitorare le campagne (tramite l’area A/B campaign) usando come tester due gruppi di utenti. La newsletter maggiormente gradita potrà perciò essere inviata ai restanti utenti.

MAIL UP: è un altro software valido, a pagamento. Paghi in base alla velocità con cui desideri inviare la tua newsletter. I punti di forza riguardano: la possibilità di scegliere tra 400 template, la gestione delle mail errate e l’integrazione con i social network.

GETRESPONSE: Permettere ai tuoi follower di iscriversi alla newsletter tramite Facebook o attraverso i tuoi siti web grazie ad appositi form. Tutti i visitatori che ti scrivono via email vengono automaticamente iscritti alla newsletter. Tra i vantaggi interessanti: La possibilità di generare messaggi automatici da inviare ai tuoi iscritti secondo criteri di tempo o di azione (per es.se visitano una determinata pagina ricevono una determinata email) e dicreare fantastiche landing page con layout già pronti per aumentare gli iscritti della tua newsletter o promuovere le tue offerte.

Anche se ora la creazione di una newsletter può sembrarti un’operazione difficoltosa, se metterai in pratica questi suggerimenti , ti renderai conto che con poche risorse potrai avere in cambio dei buoni risultati e acquisire nuovi clienti!

 

2) DATABASE DI CONTATTI

Il database è la base su cui si fonda l'invio di una newsletter efficace e deve essere costituito da contatti ben profilati, raccolti nel tempo dalla tua azienda. L'aspetto principale e che i contatti devono aver dato il consenso per ricevere le email.

Puoi raccogliere l’indirizzo email del tuo potenziale cliente attraverso diverse fonti:

  • Sito Web – crea un form di iscrizione alla newsletter sul tuo sito web che sia ben visibile e facile da compilare
  • Contatti personali – Le relazioni personali sono sempre funzionali, sfrutta le conoscenze che hai come i tuoi clienti e consiglia loro di iscriversi alla tua Newsletter

3) OGGETTO DELL'EMAIL

Quando invii una Newsletter è come se bussassi alla porta del tuo potenziale cliente. Se ciò che proponi non è interessante è difficile che la persona in questione ti faccia entrare in casa sua.  Lo stesso concetto lo si può ritrovare nel mondo digitale.

La prima cosa che un utente vede, quando apre il la posta, è l’Oggetto. Ed è proprio questo che deve essere accattivante e in grado di attirare l'attenzione del destinatario.

4) CONTENUTO

Il contenuto della Newsletter deve essere interessante, di impatto e utile.

Attraverso le piattaforme di invio è possibile creare l’email con format preimpostati ed è possibile scegliere il layout grazie al quale puoi migliorare l’aspetto grafico delle tue email.

Nell’email inserisci sempre:

  • Logo: deve essere sempre ben visibile.
  • Fotografie: le belle immagini attirano sempre l’attenzione dell’ utente e servono da leva emozionale.
  • Testo: ciò che vuoi promuovere deve essere scritto in formato di testo. Scegli bene gli abbinamenti tra sfondo dell’email e testo.
  • Icone Social Network: inserisci sempre le icone Social con i link corretti che rimandano alla pagina della tua attività. I social network creano coinvolgimento e interazione – Non sottovalutare questi aspetti e non sprecare questa opportunità.
  • Contatti: costituiscono la parte fondamentale della tua email, inserisci sempre nome, indirizzo, indirizzo email, link al sito web.

Quando decidi di creare una newsletter inserisci sempre la possibilità, da parte del lettore di cancellare l'iscrizione, utizzando strumenti come MailUp o MailChimp questo avviene automaticamente in quanto questo è obbligatorio per la Privacy policy.

Vuoi sapere come abbiamo fatto noi di Emmegi Marketing? Seguici e nei prossimi giorni ti racconteremo passo dopo passo come è nata la nostra nuovissima newsletter Pillole di Marketing!

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo e se vuoi programmare l'invio della tua Newsletter scrivimi per ricevere informazioni utili per la tua attività!