Blog

instagramstorie

Come usare Instagram Storie: piccola guida per aziende

Scritto da  Commenta questo articolo!

Il mondo dei social network è in continua evoluzione e se vuoi essere al passo con i tempi devi conoscere le novità.

Oggi parliamo d'Intagram Storie e della sferzata di creatività che puoi imprimere alla tua comunicazione con questa funzione.
Instagram, ha raggiunto quota un miliardo di utenti attivi e in poco tempo ha operato una vera rivoluzione, dando alle aziende la possibilità d'incuriosire e avvicinare le persone ai brand.

Infatti in una comunicazione Human to Human, più il marchio si umanizza, più l’utente lo percepisce vicino a sé e ci si identifica.

Quindi, se hai un account aziendale su Instagram, in questa mini guida ti illustrerò le funzionalità di base per creare le tue Storie e come usarle nella tua strategia di social media marketing. 

 

In poche parole, vedremo come creare il tuo “momento di vita da catturare e condividere”.


Ma perché questa funzionalità, è diventata tanto popolare?

Introdotte poco più di un anno fa, le Storie di Instagram sono state copiate quasi interamente da quelle di Snapchat.

Questo social network, in Italia non ha riscosso molto successo, mentre il bravo Mark, alias zio Paperone, con Instagram è riuscito a farle diventare uno strumento di grande coinvolgimento. 

Con Instagram Storie puoi creare piccoli cortometraggi, della durata di 24 ore con immagini e video, raccontare la tua azienda ed entrare a far parte dei 300 milioni di utenti attivi che ogni giorno sono su questa piattaforma.

Non considerare questa funzione come un passatempo divertente, ma come una vera e propria strategia di digital marketing, che deve portare risultati sia in termini di coinvolgimento, che di notorietà del tuo marchio.

Le funzioni base

Instagram Storie consente di condividere e raccontare, con foto e video temporanei, gli avvenimenti, della tua giornata.

Cosa puoi fare con le sue funzioni?

Scattare le foto e video dalla fotocamera di Storie o condividerle dalla galleria;
• Pubblicare video in diretta;
• Tutte le Storie hanno una durata di 24 ore dalla pubblicazione;
• Non è possibile commentare pubblicamente le storie, ma solo inviare un messaggio privato;
• Una storia non può essere condivisa;
• Non è possibile salvare le storie degli altri, solo le proprie.

1. Come creare una Storia

Per iniziare, vai nella Home di Instagram, tocca l’icona del tuo profilo con il simbolo “+” situata in alto a sinistra della schermata principale, clicca su “La tua storia” o sul simbolo della macchina fotografica più sopra.


Si aprirà la fotocamera con l’opzione in diretta per i video live, quella normale per scattare una foto o girare un video, l’opzione boomerang per realizzare brevissimi video.

Da pochi giorni è stata aggiunta la funzione superzoom, uno zoom in primo piano con effetti cinematografici di vario tipo.


Qui sopra oltre alla mia tisana con occhiali vedi anche le varie funzioni. 

Scegli quella che fa al caso tuo e ricorda che hai a disposizione il flash, sulla sinistra e la possibilità di ruotare la fotocamera, sulla destra.

Fino a qualche giorno fa era possibile utilizzare solo foto e video scattati nelle ultime 24 ore. Con un post sul blog ufficiale gli sviluppatori di Instagram, hanno invece spiegato l'addio a questa regola.

Adesso, basta scegliere un contenuto anche "vecchio" e verrà visualizzato. Questa scelta cambia drasticamente le logiche alla base delle Storie, apprezzate per la loro narrativa spontanea e non mi trova d’accordo. :-(

Da questo momento in poi, con un buon montaggio, anche foto e video datati possono essere spacciati per nuovi. Questa è la dimostrazione che nel mondo dei social network l'evoluzione delle piattaforme è continua e non sempre a vantaggio della creatività!

Per accedere alla galleria dalla schermata della fotocamera, clicca l’icona che compare in fondo a sinistra oppure fai uno swipe verso il basso.

2. Come aggiungere testo e disegni alle storie

Una volta scattata o selezionata la foto o il video per aggiungere del testo, clicca sull'icona Aa in alto a destra per scrivere e usare emoticon.


Qui vedi una foto che ho scattato domenica pomeriggio mentre preparavo questo post.

Il testo può essere spostato, ruotato e ingrandito a tuo piacimento, inoltre puoi colorarlo e scegliere tra le palette di colori che compaiono in basso e iniziare a scrivere.

Se vuoi cambiare colore basta evidenziare il testo.

Scorri lo schermo da destra verso sinistra o viceversa per applicare i filtri e una volta completata la modifica premi “Fine” in alto a destra.

Per disegnare a tuo piacimento sull’immagine, clicca sulla matita e avrai la possibilità di scegliere tra tre tipi di pennarello: penna, evidenziatore, scrittura fluo, in basso scegli i colori e a modifica completata clicca su “Fine”.

Puoi inoltre aggiungere sticker ed emoji a tema cliccando sull’icona con la faccina in alto. Gli sticker possono essere ingranditi, rimpiccioliti, inclinati o spostati.

Dalla funzione sticker è possibile inserire geotag, hashtag, creare un sondaggio, indicare l’ora.

Inserire il geotag significa mostrare dove si è in tempo reale. Essere in tempo reale significa mostrare la parte vera della tua azienda. Nel mio caso, ero a Napoli a casa a scrivere il post.

Inoltre, è possibile essere trovati nella pagina Explore grazie al geotag delle storie e ottenere maggiore visibilità.

Prima di pubblicare dal tasto “Impostazioni” in alto a destra puoi decidere se nascondere la storia ad uno o più contatti, scegliere chi può o non può inviare messaggi privati relativi alla storia, salvare o no le foto e i video sul telefono.

Le restrizioni possono essere applicate anche dopo la pubblicazione della storia.

3. Come caricare la Storia

Semplice, una volta che hai creato il tuo piccolo capolavoro, clicca sull’icona in basso a sinistra La tua Storia. Se clicchi su Salva, salvi foto o video sul tuo smartphone.

Quando la tua storia è pronta puoi pubblicarla cliccando il tasto in basso. Una volta che l’hai condivisa, puoi accedere alla storia andando nella Home, icona a forma di casa in basso a destra e cliccare sulla tua foto profilo.

La differenza sostanziale con le storie di Snapchat sta nel fatto che in questo caso le puoi aggiungere alla gallery in modo tale che, rimangano sul tuo profilo Instagram in modo permanente. 

Qui sopra vedi la nostra storia dedicata a Twitter 280, inserita nella gallery.

Ora che hai imparato a usare le funzioni vediamo come sfruttare al meglio le Storie per la tua azienda.

Come primo passo, devi stabilire gli obiettivi che vuoi raggiungere. Il tono di voce dovrà essere in linea con quello della tua azienda e sia le immagini che i video, dovranno essere divertenti, spontanei e se possibile improvvisati.

Devi catturare l’attenzione delle persone e coinvolgerle attraverso contenuti originali e di qualità. Ciò significa entrare in empatia con chi ti segue.

Niente di registrato, finto, tutto naturale, trasparente e umano.

Il fattore “umano” non è da sottovalutare ricorda che dietro lo schermo ci sono persone.

Devi umanizzare il tuo brand

Ci sono quattro direttive principali da seguire per dare valore al fattore umano:

1. Ricorda che ti rivolgi a persone e non a utenti;
2. Devi raccontare storie vere;
3. Devi promuovere conversazioni;
4. L’obiettivo deve essere costruire un pubblico affezionato.

Hai carta bianca e libertà di movimento: puoi sperimentare e utilizzare strategie di marketing divertenti e coinvolgenti.

Se vanno male, non scoraggiarti studia e ispirati alle Storie dei grandi brand. 

Infatti sono proprio i grandi brand che stanno dando fondo a tutta la loro creatività, per attirare ed emozionare i loro follower. 

Quali tipologie di Storie puoi creare?

1. Raccontare il prodotto o il servizio

Puoi sfruttare Instagram Storie per mostrare i prodotti e servizi in maniera accattivante, ma ricorda che devi conoscere il tuo pubblico di riferimento.

Un esempio interessante è rappresentato da un video sponsorizzato dalla LandRoverItalia, che crea la sua storia e tu senti subito il desiderio di partire e andare lontano verso il mare!

La struttura delle Storie permette anche di spiegare le diverse fasi e i procedimenti di utilizzo di un prodotto, la realizzazione di una ricetta di cucina, i consigli per comporre un outfit.

Qui le immagini di giallozafferano dove trovi lo Swipe up link per il profilo verificato.

Che cos’è?

È un link che può essere inserito nel tuo contenuto solo se hai un account business di Instagram con 10 mila o più follower e questo account ne ha ben 300mila! 

Questa funzione permette di portare l’utente fuori dall’applicazione su una landing page creata per l’occasione, oppure su una pagina del sito web.

In molti casi l’invito Swipe Up è accompagnato da un testo. Ad esempio: Scopri qui la tua ricetta.

2. Creare un contest

Per fidelizzare la community del brand puoi lanciare un concorso, con un hashtag dedicato. McDonald's  ad esempio chiede di creare un video originale che esprima l’amore per il panino McRib.

Il concorso prevede che l’utente condivida un video usando l'hashtag #LastMcRibContest e di competere per vincere un viaggio a Chicago. In palio un'esperienza culinaria con uno chef McDonald's e un premio è di $ 3.500.

3. Raccontare attraverso un tutorial

Mostra il processo che sta dietro alla realizzazione o alla funzione di un determinato prodotto. Puoi farlo tramite foto o attraverso piccoli video.

Proprio per la sua origine, questo strumento funziona bene quando vengono caricati più momenti differenti, uno dopo l’altro, in modo da comporre una narrazione più lunga.

In questo modo, potrai beneficiare del potere dello storytelling per creare la storia del tuo prodotto o servizio.

Nel suo video tutorial TarteCosmentic mostra le varie sfumature di ombretto con una sequenza di video in cui prova i vari colori.


Mentre in questo tutorial il centro Estetico Ninfea Vicenza, presenta un trattamento speciale e lo mostra in varie foto.



4. Condividi i contenuti di un blog

Trasforma i contenuti del tuo blog in piccoli articoli. Puoi utilizzare le storie di Instagram come canale alternativo per promuovere il tuo ultimo contenuto.

Aggiungi il link dell’articolo originale, incuriosisci i tuoi fan e indirizzarli sul tuo sito web.

Chiedi alle persone di compiere una specifica azione e aumenta il coinvolgimento. 

In questa storia Starbucks racconta l'apertura della prima panetteria del milanese Rocco Princi, nella Starbucks Reserve Roastery di Seattle.

E nel video chiede ai suoi follower quale prodotto preferiscono e lancia il sondaggio: "Brioche o Girella"?

And the winner is: custard brioche.

5. Celebra le feste

Usa a tuo vantaggio le feste o gli eventi del momento.

Ad esempio, storie a tema natalizio, contenuti romantici a San Valentino, il Black Friday tra qualche giorno, sono date che non devi dimenticare per essere sempre sul pezzo

Ogni piccolo evento, anche irrilevante, può trasformarsi in un’occasione unica.

Ad esempio, KIKOMilano, per il Single’s Day offre sconti e invita a ricordare la data.

 

Fare pubblicità su Instagram Storie

I grandi brand e le piccole aziende si impegnano molto su questa piattaforma perché, l'immagine parla un linguaggio universale e il visual marketing unito alla narrazione, ha il potere di attirare le persone.

Ecco perché dal mese di marzo puoi fare pubblicità su Instagram Storie e puoi scegliere il target e la copertura per poter raggiungere il pubblico giusto.

Ti ricordo che per creare annunci e inserzioni su Instagram è necessario avere un profilo business associato con una pagina Facebook.

Ma come creare Instagram Ads Storie?

Devi passare per Facebook tramite Gestione inserzioni. Una volta aperto il pannello di Facebook, seleziona tutti i dati che ti interessano per la campagna e come prima cosa gli obiettivi.

Per ora l’obiettivo copertura è l’unico disponibile per le Storie e una volta scelto, procedi con il posizionamento e pubblica l’annuncio sulla piattaforma.

Ultimi aggiornamenti

Instagram ha introdotto la possibilità di vedere le Storie anche tramite browser web, sia da smartphone che da computer.

Facebook sta dando la possibilità alle pagine di creare le Storie sperando che anche sulla piattaforma Blu, raggiungano il successo che fino a oggi non non hanno ottenuto.  

In conclusione

L'obiettivo del contenuto su Instagram Stories, è quello di apportare valore a chi ti segue e coinvolgere chi ancora non ti conosce.

Devi mirare ad attirare attenzione e suscitare curiosità. Devi dare alle persone un valido motivo per “venire a vedere” cosa racconti.

Le storie di Instagram anche se brevi nella narrazione devono tener conto di questi 3 elementi:

1) Emozione rendere emozionanti i temi trattati;
2) Coinvolgimento il pubblico deve essere parte attiva;
3) Curiosità giocare sull'istinto irrazionale della scoperta e delle emozioni.

Le aziende hanno compreso che la comunicazione, per fare breccia nel cuore delle persone non deve essere incentrata sul prodotto, ma sull’intrattenimento e deve suscitare emozioni.

Come sempre la differenza la fai tu, prepara un programma editoriale per le storie più importanti e per tutte le altre affidati alla tua voglia di stupire!

Grazie per essere arrivato fin qui e fammi sapere se usi le Storie di Instagram e cosa ne pensi.

Se non hai tempo, ma vorresti inserire questa funzione nella tua strategia di Social media marketing, sarò lieta di aiutarti.

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui tuoi social preferiti.