Blog

calendario editoriale

PERCHÉ È IMPORTANTE USARE IL CALENDARIO EDITORIALE

Scritto da  Commenta questo articolo!

Quando inizia un nuovo anno, come sempre, facciamo progetti : “Comincio la dieta, m’iscrivo in palestra, mi sveglio presto al mattino e vado a correre…” Scommetto che ne sai qualcosa anche tu! :P

Se hai un’azienda, tra le tue priorità c'è quella di comunicare con i tuoi clienti e tra i buoni propositi avrai incluso: “Scriverò con più costanza sul blog, aggiornerò più spesso la mia pagina Facebook, spedirò le Newsletter, ecc…

Se ti ritrovi con questi ultimi esempi questo articolo è proprio PER TE!

So bene che è facile lasciarsi inghiottire dagli impegni e tralasciare alcuni aspetti importanti della propria attività. Tuttavia la comunicazione è la linfa che alimenta la tua azienda, quindi è davvero importante riuscire a creare una continuità con il tuo pubblico attraverso il blog e i social network.

Per aiutarti a gestire i tuoi contenuti oggi ti parlo del calendario editoriale.

Spesso si sottovaluta l’importanza del calendario editoriale, uno strumento molto efficace per aiutarti ad organizzare la creazione e la diffusione dei tuoi contenuti sul web. 

Ma cos'è un calendario?

È un documento cartaceo o digitale che ti serve per organizzare i contenuti da pubblicare, è la tua bussola nel mare di argomenti, titoli, scadenze da consultare ogni giorno, per pianificare il tuo lavoro di content marketing.

Gestire il proprio blog aziendale e la presenza sui vari social media, in maniera saltuaria non è certo un buon biglietto da visita.

Se hai un’azienda o sei un freelance, è necessario organizzare i contenuti da pubblicare, stabilire quali saranno gli argomenti da trattare, conoscere il pubblico al quale indirizzarli e avere degli obiettivi in termini di strategia editoriale.

Il blog deve diventare lo strumento principale per la tua strategia di inbound marketing, questo significa che devi costruire un piano editoriale, che contenga al suo interno un calendario editoriale.

Dovrai pianificare le pubblicazioni che vorrai postare sui vari social network, sul blog e prevedere anche l’invio della tua Newsletter settimanale o mensile.

Il calendario editoriale, può essere cartaceo o su agenda. Può essere su Google Drive, su Trello o su Google Calendar. Il formato non è importante, quello che è importante è cosa ci scrivi dentro.

Prima di approfondire il discorso sulla pianificazione, vorrei rinfrescarti la memoria sulle domande che devi porti nel momento in cui hai deciso di intraprendere una strategia di content marketing:

1. Per chi scrivo?

Individua il tuo pubblico di riferimento, le Personas (qui puoi leggere l’articolo che ne parla)

Lo studio della composizione del tuo target, è una fase fondamentale nella tua strategia, sia che tu voglia fidelizzare i clienti che hai già, sia che tu voglia conquistarne di nuovi e facilitare il processo di inbound marketing, ossia attrarre persone e convertirle in clienti.

2. Qual è l’obiettivo?

• L’obiettivo deve essere SMART. "Smart" in inglese ha un significato ben preciso: intelligente, sveglio. Ma è anche un acronimo composto dalle iniziali di cinque metriche espresse in inglese: 

• Specific = Specifico: dovrai essere molto chiaro relativamente a quello che vuoi ottenere.

• Measurable = Misurabile: volume d’affari, numero di iscritti, statistiche, conversione obiettivi Analytics, ecc...

• Attainable = Raggiungibile: imposta obiettivi realistici.

• Relevant = Rilevante: importante per il tuo business.

• Time - Based = Definito nel tempo: che abbia un tempo di realizzazione

3. Qual è la Strategia?

Dopo aver compreso le caratteristiche del tuo pubblico stabilisci il tone of voice della tua comunicazione, ossia lo stile che utilizzerai nei tuoi post sul blog o sui social media per sintonizzarti sulla frequenza emotiva di chi ti legge.

Gli ultimi trend relativi al content marketing segnalano una crescita del consenso verso i contenuti visivi (immagini, foto, video, infografiche etc.), tieni conto di questo dato, nella creazione dei tuoi post per aumentare la tua capacità di generare condivisione.

4. Dove?

Identifica i luoghi dove si trovano i tuoi potenziali clienti. Diffondi i tuoi contenuti e adatta i contenuti alla tecnologia: un post sul blog è diverso da uno su Facebook o Twitter, anche se postando gli articoli del tuo Blog sui canali social, questi serviranno da cassa di risonanza.

Perché è importante usare un calendario editoriale?

Un calendario editoriale è uno strumento per pianificare ma è anche “un posto” per ragionare sui contenuti da pubblicare. È un documento che, per essere funzionale allo scopo, deve essere pensato, creato, compilato e aggiornato.

Sia che tu debba scrivere un articolo alla settimana sul tuo blog, sia che tu debba programmare i post sui social network, per te e per i tuoi clienti, devi essere vigile e attento alle conversazioni, ai mood del giorno, ai temi caldi.

Questo lavoro richiede anche coerenza, equilibrio, contenuti curati, pensati e approvati. In una parola: organizzazione.

Ti consente di avere uno sguardo d’insieme sull’attività della settimana e del mese. Potrai variare i tuoi contenuti creando delle rubriche, degli appuntamenti fissi, pensare a dei tutorial utili ai tuoi lettori, ricorda che la monotonia non crea coinvolgimento.

Questo è un esempio di calendario che ho creato con Google Drive, uno strumento per me fondamentale per organizzare ed archiviare tutti i documenti di lavoro.

 

Come trovare idee ed essere aggiornato

Fa’ una lista di tutti gli argomenti legati alla tua attività. Ricordati che scrivi per essere utile ai tuoi lettori e per posizionarti come esperto nel tuo campo. Se cerchi ispirazione ti consiglio di selezionare, ed eventualmente leggere tutti gli articoli di tuo interesse e organizzarne le fonti.

Io uso Feedly un aggregatore di notizie disponibile su web. Questo servizio legge i feed RSS di notizie da varie fonti, organizzabili in cartelle, e permette all’ utente di personalizzare vari elementi e di condividere facilmente i contenuti di tuo interesse.

Mi piace anche Evernote, ho installato web-clipper e tutte le volte che leggo qualcosa che mi interessa lo "clippo" in un quaderno che ho chiamato “Contenuti interessanti”.

In fase di programmazione dei contenuti è necessario stabilire: i giorni, gli orari e la frequenza di pubblicazione. La scelta degli orari e dei giorni va effettuata tenendo conto del comportamento, delle abitudini e della provenienza del nostro target, ma anche del canale che utilizziamo per veicolare i messaggi.

Ciascun social network ha delle sue specificità e per questo occorre adattare stile, frequenza e tempi dei messaggi al mezzo: ogni contenuto dà il meglio di sé sulla piattaforma più adatta.

 

Se vuoi postare lo stesso contenuto su piattaforme diverse fallo, ma usa parole diverse!

Per aiutarti a creare il tuo piano ideale ecco qualche suggerimento emerso dall’ analisi dei dati relativi ai social più utilizzati:

Facebook: sabato e domenica c’è un coinvolgimento maggiore del 32%. Con Facebook Analytics puoi tracciare i tuoi dati e vedere quando il tuo pubblico è online.

Twitter: mercoledì è il giorno migliore in cui postare. Riscontrano più successo i post pubblicati alle 12, alle 15, alle 17 e alle 18. Se ti rivolgi ad un pubblico di aziende, hai maggiore efficacia se pubblichi negli orari lavorativi, se ti rivolgi al consumatore finale funzionano di più i post pubblicati nel week end.

Google plus: evita di postare al mattino presto o in tardo pomeriggio. Gli orari migliori sono: 9, 11, 12 e 13. Il giorno preferito è il mercoledì.

Pinterest: Gli orari più indicati per postare sono: le 14, le 21 e le 2 di notte. L’80% delle persone interessate al tuo contenuto vuole interagire.

LinkedIn: martedì, mercoledì e giovedì sono i giorni migliori per postare. Gli orari preferiti dagli utenti sono tra le 7 e le 8 del mattino, tra le 12 e le 13 e tra le 18 e le 20. Essendo un social network professionale gli orari migliori in cui postare sono prima e dopo il lavoro.

Suggerimento: Per semplificarti la vita ti suggerisco di utilizzare programmi come Hootsuite e Buffer che ti permettono di pianificare in modo semplice la gestione dei contenuti su più piattaforme social impostando le scadenze di ciascun post.

Se stai pensando: “Il mio blog aziendale non è molto conosciuto, non ho bisogno di un calendario editoriale” è proprio per questo motivo che hai bisogno di uno strumento che ti aiuti ad organizzare i tuoi contenuti e a far crescere il ritmo delle tue pubblicazioni!

Ecco qui di seguito un’ infografica che ti potrà servire per avere qualche spunto sul tipo di contenuto da inserire nel tuo calendario.

Perché devi creare contenuti?

Per guadagnare la FIDUCIA dei tuoi potenziali clienti.

Quando questo accadrà, la fiducia che avrai costruito, influenzerà la decisione di chi ti legge di comprare quello che hai da offrire.

Creare contenuti significa DARE a chi ti legge qualcosa di valore (informazioni, conoscenza, prodotti, servizi) in cambio della sua fiducia.

Avere un buon calendario editoriale, significa avere lo strumento giusto per lavorare con coerenza e organizzazione. Quindi in conclusione il formato del tuo calendario non è importante, quello che conta è cosa ci scrivi dentro.

L’idea di regalarti un calendario stampabile mi è sembrata una cosa molto carina (anche se non dovrei essere io a dirlo)! In collaborazione con la nostra grafica abbiamo scelto di creare tre tipi di calendario che potrai scaricare e stampare ☺

Calendario Stampabile Mensile

Calendario Tematico Stampabile

Calendario Idee Post Stampabile

Il primo è mensile: ti consente di stabilire le date di pubblicazione dei post nell’arco dei 30 giorni. Il modo in cui l’abbiamo pensato riflette la visione globale dell’arco temporale che ti interessa coprire. Stampane uno per ogni mese dell’anno.

 

Il secondo calendario è tematico: ti permette di annotare l’obiettivo da raggiungere e gli argomenti da trattare, concentrandoti sulle parole chiave su cui focalizzare la tua attenzione.

 

 

Il terzo ti aiuta a racchiudere in modo sintetico gli elementi costitutivi del tuo post: titolo, immagini, parole chiave e condivisione sui social media.

 

Il calendario editoriale è un’arma molto potente. Prima di salutarti ti invito a cominciare subito: stampa ora i tuoi calendari editoriali, metti in pratica i suggerimenti di questo articolo e fammi sapere se ti sono stata utile! ;)

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo sui tuoi social network preferiti! :D

Se vuoi sapere come pianificare la tua strategia di contenuti contattami sarò lieta di aiutarti!